Come ottenere le medaglie della pazienza

Con le nostre energie e grazie al contributo economico di Fondazione Cariplo abbiamo finanziato la produzione di 5000 medaglie che noi non venderemo.

Desideriamo che la nostra medaglia possa arrivare nelle mani di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, dopo aver fatto un percorso virtuoso che porti qualche soldino nelle casse delle scuole o delle associazioni e dei comitati genitori, per finanziare la realizzazione di piccoli progetti o l’acquisto di beni necessari per gli stessi giovani eroi.

Per questo regaleremo le medaglie alle scuole o, alle associazioni o comitati genitori che ce ne faranno richiesta, le quali si impegnano non a regalarle, bensì a venderle (esattamente come si vendono i dolcetti, le fette di torta, i piccoli oggetti artigianali durante le feste di fine anno) per raccogliere fondi da spendere per i ragazzi,.

Per richiederci le medaglie della pazienza inviate una semplice e-mail a segreteria@assoplmilano.it allegando una copia dello statuto dell’associazione o del comitato (nel caso della scuola basta che la richiesta sia su carta intestata), la copia di un documento del richiedente e le finalità per cui potrebbero esser impiegati i ricavi della vendita delle medagliette.

Durante la presentazione ufficiale del progetto, il 14 ottobre 2020, abbiamo consegnato le prime quattrocento medaglie, di cui trecento, cento per ciascuna, a tre scuole milanesi, e cento ad un comitato genitori di una scuola milanese.

Le prossime le doneremo cercando di garantire una distribuzione omogenea rispetto al territorio, partendo da quello milanese (equamente sulle nove zone di Milano) che è il tessuto urbano nel quale è maturato il progetto, e rispetto all’ordine, asili nido, scuole materne e scuole elementari. In caso di richieste superiori alle disponibilità utilizzeremo anche il principio di priorità in base alla data di arrivo della email di richiesta. Ricordatevi di specificare il numero di medagliette che desiderate ricevere in dono, considerando comunque il numero massimo di 100.

Il nostro desiderio è premiare il numero più alto possibile di ragazzi e bambini, e conseguentemente contribuire a portare fondi da spendere per la loro comunità scolastica.

Attenzione, anche se non siete di Milano fatevi avanti, mandateci la vostra richiesta e fate girare la voce, contiamo di arrivare anche da voi: se riusciremo ad arrivare in tutta Italia saremo contenti.

Cosa accadrà quando finiremo le cinquemila medaglie già prodotte e non riusciremo a rispondere a tutte le richieste?

NO PANIC ! Purtroppo i fondi a nostra disposizione sono finiti, ma quelli che abbiamo speso li abbiamo spesi bene. Uno dei costi più importanti per cominciare a produrre le medaglie è stato per pagare la realizzazione del conio delle due facce della medaglia. Ora gli stampi sono nostri e li mettiamo a disposizione gratuita del progetto.

Maggi Controls, l’azienda storica di Milano a cui ci siamo rivolti per la produzione delle medaglie si è impegnata con noi a mantenere anche per eventuali future richieste di nuove medaglie, gli stessi costi applicati per la prima gettata. Noi faremo da collettori delle richieste, per raggiungere un quantitativo minimo di medaglie che potranno essere acquistate ad un costo iva compresa di circa 0,50 euro l’una, che il richiedente pagherà direttamente al produttore. Il nostro ruolo, perché non vogliamo che vi possano essere operazioni speculative che denaturino lo spirito dell’iniziativa, sarà una funzione di controllo: verificheremo le richieste dando il nulla osta al produttore per la vendita al richiedente del numero di medaglie richieste, dopo di che la compravendita avverrà direttamente tra richiedente e produttore.

In breve gli scenari sono questi.

Scenario attuale: La scuola A ci richiede 100 medaglie, noi ne abbiamo la disponibilità e gliele doniamo.

La scuola A riceve le 100 medaglie e le vende a 5 euro l’una.

100 ragazzi riceveranno in dono la loro Medaglia della Pazienza, con il riconoscimento dello status di Lockdown Master e la scuola A mette in cassa 500 euro da spendere per i suoi ragazzi!

Scenario futuro (sperato, significa che l’idea ha funzionato!): La scuola B ci richiede un quantitativo di medaglie (minimo di 100), noi non ne abbiamo più, lo comunichiamo alla scuola B e le chiediamo se è disponibile ad acquistarle a 0,50 euro l’una direttamente dal produttore e in caso di risposta affermativa diamo il nostro nulla osta al produttore per la vendita diretta del quantitativo richiesto dalla scuola.

                                                                           Quindi   

La scuola B acquista 100 medaglie al costo totale di 50 euro e le vende a 5 euro l’una.

100 ragazzi riceveranno in dono la loro Medaglia della Pazienza, con il riconoscimento dello status di Lockdown Master e la scuola B mette in cassa 500 euro da spendere per i suoi ragazzi ! La scuola B ha fatto felici 100 ragazzi e quasi decuplicato il capitale “investito” con un utile di 450 euro.

Per garantire la trasparenza sarà nostra cura pubblicare sul nostro sito un elenco di tutte le associazioni, comitati o scuole a cui doneremo le medaglie, in quale quantità e quelle per cui abbiamo dato il nostro nulla osta per l’acquisto dal produttore.

      Coming soon…. LE MEDAGLIE SOSPESE

Abbiamo ricevuto molti complimenti per la nostra iniziativa e anche qualche proposta di donazione. Però ora non abbiamo bisogno di fondi, perché le prime 5000 medaglie, che andremo a donare, le abbiamo già pagate noi come Associazione con il contributo di Fondazione Cariplo e di altre realtà cittadine descritte in altra pagina.

Però ci è venuta questa idea. Parallelamente alle richieste di Medaglie andremo a registrare eventuali proposte di “finanziamento”. Per esempio, il signor Rossi vorrebbe donare 100 euro per regalare medaglie di futura coniazione a scuole, associazioni o comitati di genitori. Se si dovesse raggiungere il tetto delle ulteriori 1000 richieste, indicheremo al signor Rossi le prime richieste della nostra lista (se si tratterà di scuole o associazioni fuori Milano ci baseremo solo sulla data di arrivo della richiesta) quali realtà a cui donare i suoi 100 euro per l’acquisto delle medaglie. Da noi non transiteranno soldi o medaglie, ma saremo solo i promotori delle operazioni, appagati dall’ aver messo in moto un meccanismo virtuoso che funge da volano per un piccolo arricchimento delle casse di chi si occupa dei nostri ragazzi. L’intento è quello di ringraziare i nostri GIOVANI EROI.

In questo modo prenderebbero vita le medaglie sospese, come il caffè sospeso ha preso vita a Napoli, così ricordato in una citazione di un famoso filosofo.

Quando qualcuno è felice a Napoli, paga due caffè: uno per sé stesso, ed un altro per qualcun altro. E’ come offrire un caffè al resto del mondo.”

Luciano De Crescenzo